Messaggio
  • Informativa sull'uso dei Cookies

    Questo sito usa i cookies per la gestione dell'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni oltre che cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando questo sito sei consapevole ed accetti che potremmo porre questi tipi di file sul tuo device. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie dove sono specificate le modalita' per configurare o disattivare i cookie..

    Visualizza la direttiva

    Hai rifiutato cookie. Questa decisione puo' essere cambiata.

Nuovo sito tematico del DRPC Sicilia

A breve termine i servizi cartografici del SIT (Sistema Informativo Territoriale) del Dipartimento regionale della protezione civile, saranno disponibili online nel nuovo sito tematico del DRPC Sicilia (www.protezionecivilesicilia.it). Il collegamento all'attuale Geoportale, pertanto, non sarà più attivo.

Mappe interattive di Io non Rischio 2017

Io Non RischioIo non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile, promossa da INGV, ANPAS e Protezione Civile. La sezione delle mappe dedicata al rischio sismico permette di esplorare il territorio italiano attraverso la sua pericolosità sismica, i forti terremoti avvenuti in passato, la storia sismica dei capoluoghi di provincia e la sismicità recente dal 2005 al 2017 registrata dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV. Nella mappa interattiva del rischio maremoto sono rappresentati gli eventi che hanno dato origine ai maremoti del passato, classificati in base alla loro intensità e differenziati in base alle diverse cause che li hanno innescati. La sezione sul rischio alluvione racconta la distribuzione geografica degli eventi di inondazione che hanno causato danni diretti alle persone, nel periodo 1965-2014, e il numero di eventi di inondazione per chilometro quadrato per ciascuna regione italiana nel periodo 1918-2001.
Accedi al servizio

Portale open data della Regione Siciliana

Open Data SiciliaIl portale open data della Regione Siciliana è un importante strumento per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, nell'ambito dell'intero territorio regionale. Tale valorizzazione, come peraltro ribadito nel "Piano triennale per l'informatica nella PA 2017 - 2019", è un obiettivo strategico per la Pubblica amministrazione, in quanto lo sfruttamento dei dati gestiti e raccolti dalle PA, intesi come beni comuni, rappresenta una grande opportunità nelle logiche di trasparenza amministrativa e per realizzare importanti sinergie con tutti i soggetti, anche privati, coinvolti nell'erogazione dei servizi pubblici, consentendo, ad esempio, la realizzazione di servizi aggiuntivi basati sui dati resi liberamente usabili, riutilizzabili e ridistribuibili con logiche e tecniche di immediatezza ed elevata standardizzazione. Il portale si inquadra nell'ambito delle iniziative concernenti l'Agenda Digitale regionale, a cura dell'Assessorato dell'economia (Ufficio per l'attività di coordinamento dei sistemi informativi regionali e l'attività informatica della Regione e delle pubbliche amministrazioni regionali con il supporto di AgID e Formez PA).
Accedi al servizio

Servizio di conversione di coordinate e file

Servizi conversioneAll'interno dei servizi cartografici da oggi è possibile utilizzare il collegamento al modulo WEB di conversione dei dati del Geoportale Nazionale, in grado di effettuare la conversione di file o liste di coordinate tramite browser web. Il sistema è pensato per l’elaborazione sia di grandi file, sia di coordinate singole o liste di coordinate.
Accedi al servizio

Mappa dei Rischi dei Comuni italiani

Mappa Rischi ISTATL'Istituto nazionale di statistica e Casa Italia, struttura di missione della Presidenza del Consiglio, rendono disponibile un quadro informativo integrato sui rischi naturali in Italia. L'obiettivo è fornire variabili e indicatori di qualità, a livello comunale, che permettono una visione di insieme sui rischi di esposizione a terremoti, eruzioni vulcaniche, frane e alluvioni, attraverso l'integrazione di dati provenienti da varie fonti istituzionali, quali Istat, INGV, ISPRA, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Per ciascun Comune i dati sul rischio sismico, idrogeologico e vulcanico sono corredati da informazioni demografiche, abitative, territoriali e geografiche.
Accedi al servizio