Messaggio
  • Informativa sull'uso dei Cookies

    Questo sito usa i cookies per la gestione dell'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni oltre che cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando questo sito sei consapevole ed accetti che potremmo porre questi tipi di file sul tuo device. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie dove sono specificate le modalita' per configurare o disattivare i cookie..

    Visualizza la direttiva

    Hai rifiutato cookie. Questa decisione puo' essere cambiata.

OPCM 3907/2010

A seguito delle disposizioni contenute nell’OPCM 3907/2010 riguardo le Indagini di Microzonazione sismica la Regione Siciliana, con la Deliberazione di Giunta N. 141 del 20/05/2011, ha definito i Comuni in cui tali studi sono prioritari, stabilendo altresì le condizioni minime necessarie per l’esecuzione degli stessi. La Giunta ha inoltre recepito gli “Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica” da utilizzare come documento specifico con cui realizzare gli studi, indicando gli standard di archiviazione e di rappresentazione informatica dei dati.

Con successiva Deliberazione di Giunta N. 290 del 27/10/2011 è stato disposto il cofinanziamento a carico del bilancio regionale degli studi di microzonazione sismica in questione, impegnando la somma di Euro 600.000,00 in aggiunta a quella finanziata dallo Stato con il Decreto del 10/12/2010, con cui sono stati stanziati € 572.966,81 per le medesime attività.
La Deliberazione di Giunta N. 141 del 20/05/2011, tra l’altro, in riferimento alla selezione dei soggetti realizzatori degli studi in argomento, ha stabilito che per l’annualità 2010 tali soggetti fossero individuati nelle Università di Catania, Messina e Palermo.
Questo Dipartimento in data 20/12/2011 ha stipulato un’apposita convenzione con ciascuna delle Università sopra citate, stabilendo tempi, modalità di esecuzione degli studi ed i rispettivi ambiti comunali d’interesse.

Comuni oggetto della convenzione tra il DRPC e l'Università degli Studi di Catania
Provincia di Siracusa
Comuni di Francofonte e Lentini.
Provincia di Catania
Comuni di Aci Castello, Aci Sant'Antonio, Belpasso, Biancavilla, Caltagirone, Catania, Fiumefreddo di Sicilia, Mascali, Mascalucia, Nicolosi, Randazzo, San Gregorio di Catania, Scordia, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde e Viagrande.
Provincia di Messina
Comune di Santa Domenica Vittoria.

Comuni oggetto della convenzione tra il DRPC e l'Università degli Studi di Messina
Provincia di Messina
Comuni di Alì, Alì Terme, Fiumedinisi, Furci Siculo, Graniti, Limina, Mandanici, Messina, Motta Camastra, Roccalumera, Rometta e Taormina.
Provincia di Siracusa
Comuni di Buccheri, Canicattini Bagni, Floridia, Palazzolo Acreide, Priolo Gargallo, Siracusa e Sortino.

Comuni oggetto della convenzione tra il DRPC e l'Università degli Studi di Palermo
Provincia di Messina
Comuni di Basicò, Ficarra, Floresta, Librizzi, Montagnareale, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Oliveri, Piraino, Raccuja, Sant'Angelo di Brolo, San Piero Patti, Sinagra e Ucria.
Provincia di Ragusa
Comuni di Comiso, Giarratana, Modica, Monterosso Almo e Ragusa.

Per gli Enti locali ed i professionisti sono a disposizione i risultati delle Indagini e degli studi di microzonazione sismica di livello 1, approvati e validati con D.D.G. N. 620 del 04/12/2013 e con D.D.G. N. 219 del 08/07/2014.
Il Livello1 è uno studio propedeutico ed obbligatorio per poter affrontare i successivi livelli poiché si basa sulla precisazione del quadro conoscitivo di un territorio, derivante dalla raccolta ed analisi dei dati preesistenti nonché dall’esecuzione di indagini in situ. Questo Livello è finalizzato alla realizzazione della Carta delle Microzone omogenee in prospettiva sismica, cioè all’individuazione di aree a comportamento sismico omogeneo.
Per ciascun Comune gli elaborati cartografici prodotti sono quelli di seguito elencati:

  • Carta delle indagini (sia esistenti che di nuova realizzazione);
  • Carta delle Frequenze di un’area con estensione significativa per la realizzazione della carta delle Microzone;
  • Carta geologico – tecnica di un’area con estensione significativa per la realizzazione della carta delle Microzone;
  • Carta delle Microzone omogenee in prospettiva sismica.

 

Normativa di riferimento:

OPCM n. 3907 del 13/11/2010, Allegati 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Decreto 10/12/2010

Deliberazione della Giunta Regionale n. 141 del 20/05/2011

Deliberazione della Giunta Regionale n. 290 del 27/10/2011

Mappe tematiche:

Mappa dei Comuni oggetto di studio ai sensi dell'OPCM 3907/2010

Approfondimenti: